CAMPIONI DI CALCIO O DI CIVILTA’ ?

di Pino Dentico

In concomitanza della 34a giornata del campionato di calcio di serie A, alle ore 16:50 del giorno 2 maggio 2021, al termine dell’incontro di calcio tra l’U.S. Sassuolo Calcio e l’Atalanta Bergamasca Calcio, chiuso col risultato di 1-1, il F.C. Internazionale Milano si è confermato, nella storia del calcio nazionale, per la diciannovesima volta, campione d’Italia, con quattro giornate di anticipo.

Nessun anfitrione, nessun membro dell’interclub Nolanerazzurra, ha pensato di invitare soci del sodalizio a festeggiare per l’importante evento. Con saggezza e mero senso di responsabilità, i componenti del direttivo hanno deciso di evitare assembramenti o raduni organizzati al fine di evitare conseguenti disordini e problemi sociali.

Ai nostri soci si sarebbe offerta l’opportunità per festeggiare, per gioire con gli amici di bandiera e per manifestare la comune esultanza per l’entusiasmante successo conseguito. Ma, alla fine ciò che conta, per i veri sostenitori interisti, è la grande soddisfazione per il prestigioso traguardo raggiunto e per il nuovo titolo che va ad aggiungersi nella già ricca bacheca che può esporre la nostra amatissima compagine sportiva.

Viva lo sport che, nella nobile accezione della parola, deve essere vissuto e reso concreto da tutti nello spirito di correttezza e lealtà, ma soprattutto nel rispetto delle regole di convivenza verso la comunità interamente rappresentata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *